Articoli

Uno due tre la Peppina fa il caffè: l'antica regola delle 3 barre di rialzo

Uno due tre la Peppina fa il caffè: l'antica regola delle 3 barre di rialzo

Pubblicato Ven 02 Dicembre 2022 - 09:57 da Emilio Tomasini Tag: Borsa

Fate conto che è come una ruota che gira: scarichi le azioni che si sono apprezzate e compri quelle che sono tornate indietro. E via andare …

 

Abbiamo fatto i primi due giri con Zignago ed Interpump e dobbiamo prepararci a dare via Piaggio e Brunello Cucinelli.

 

In questi casi vale la regola 1-2-3 la Peppina fa il caffè cioè i movimenti rialzisti di solito si compongono di 3 barre potenti al rialzo, pausa e quindi continuazione.

 

Su Piaggio e su Brunello Cucinelli siamo ormai arrivati alla prima o seconda barra e quindi diciamo che lunedì dobbiamo iniziare a scegliere il momento in cui uscire.

 

E nel frattempo sperare che anche gli altri titoli si mettano in gira.

 

E’ evidente che una azione come Interpump è rimasta indietro e con il senno del poi abbiamo fatto bene a vendere e non a ricomprare, almeno finora.

 

Anche questo fa parte del gioco perché il capitale deve girare e deve allocarsi dove batte il denaro. Se ad esempio alla fine (come sono convinto) venderemo Esprinet in utile (faccio un esempio) se ci mette molto tempo, troppo tempo questo toglie capitale alle azioni invece che sgroppano.

 

Quindi conta sì guadagnare ma anche guadagnare in poco tempo.

 

Ci sono diverse azioni che stanno sgroppando e oggi ne segnaliamo due: una è andata (CNH o almeno per il momento  è andata in attesa dello storno) l’altra non è particolarmente attraente sotto il profilo fondamentale ma tecnicamente è un bottom up da favola (Iveco):

 

 



Top