Articoli

ACSM AGAM: ci dobbiamo persino interessare delle utilities ...

ACSM AGAM: ci dobbiamo persino interessare delle utilities ...

Pubblicato Mer 11 Maggio 2016 - 12:52 da La redazione Tag: Borsa

Dover scrivere di una utility significa davvero che qualcosa è cambiato sul mercato. E peggio dover scrivere di una utility che quota suppergiù al fair value. Ma tant'è: Acsm-Agam è quotata a Milano dal 1999, è una delle principali aziende multi-utility del nord Italia e partner industriale di A2A. E francamente non l'avevamo mai attenzionata, almeno che io mi ricordi.

 

Il gruppo opera prevalentemente nelle province di Como, Monza e Brianza, Venezia e Treviso, nella fornitura di gas, energia elettrica, acqua, teleriscaldamento, gestione calore e servizi di efficienza energetica, valorizzazione dei rifiuti.

 

Da un punto di vista tecnico il trend è molto positivo. Il prezzo si trova in prossimità dei massimi dal 2009 ad oggi e nei giorni scorsi ha fatto un uncino rialzista, come si può vedere dal grafico sottostante:

 

 

La situazione fondamentale della società del resto è veramente promettente. La forza finanziaria è elevata, indice di una grande capacità dell’azienda di far fronte anche a periodi di rallentamento del ciclo economico generale.

I parametri di redditività e crescita sono tutti positivi con un ROE 2015 al 7,72% e un ROI al 7%. Il margine operativo, sebbene non elevatissimo in rispetto alla media dei concorrenti, appare in netta crescita rispetto alla storia pregressa della società, ad indicare un netto miglioramento nella gestione della stessa. Su valori massimi o vicini ai massimi storici dell’azienda anche il margine netto.

Il giorno 23 maggio distribuirà un dividendo di 0.045€ per azione, pari al 2.7% circa alle quotazioni correnti. L’indice F-Score di Piotroski, calcolato osservando nove parametri di solidità finanziaria, redditività ed efficienza dell’azienda, si attesta al valore di 7 su 9, ad indicare una situazione generale della compagnia di ottima salute.

Unico neo: la bassa liquidità. Un titolo sicuramente da maneggiare a piccoli lotti per volta. E se e solo se riuscirà a forzare il massimo degli ultimi 7 anni.



Top