Articoli

I minimi sono passati?

I minimi sono passati?

Pubblicato Mar 12 Maggio 2020 - 13:31 da Matteo Bertoni Tag: Borsa

"Abbiamo visto i minimi a marzo e non li vedremo mai più"

 

Questo è quello che pensa Jeremy Siegel, professore di finanza presso la Wharton School of Business dell'Università della Pennsylvania, durante il programma televisivo "Squawk Box" della CNBC di venerdì, il professore ha espresso un ottimismo quasi illimitato sul percorso da seguire per il mercato azionario statunitense, nonostante la disoccupazione statunitense abbia toccato il record storico negativo.

 

Il rapporto mensile di venerdì sulla situazione occupazionale negli Stati Uniti ha mostrato che il mese scorso sono stati eliminati 20,5 milioni di posti di lavoro e il tasso di disoccupazione è salito al 14,7% dal 3,5% di due mesi fa, mentre la pandemia di coronavirus ha chiuso le attività sul suolo nazionale.

 

Tuttavia, secondo Siegel, il supporto senza precedenti per l'economia da parte della Federal Reserve e del governo degli Stati Uniti rende quasi impossibile per il mercato azionario tornare ai suoi minimi di fine marzo.

 

The Dow Jones Industrial Average (DJIA),  è aumentato di circa il 30% rispetto al minimo del 23 marzo a 18.591,93, mentre l'S & P 500 (SPX),  è aumentato di circa lo stesso importo dal suo minimo a 2.237,40 e l'indice composito Nasdaq (COMP), è salito del 32,5%.

 

Siegel in passato ha ottenuto il plauso dopo aver previsto che il Dow avrebbe raggiunto i 20.000 alla fine del 2015.

 

il professore di Wharton prevede che i mercati azionari saliranno bene nel 2021 quando verranno scoperti trattamenti e vaccini per la malattia COVID-19. "Penso che il 2021 potrebbe essere un anno boom", ha detto al canale aziendale. "Con la liquidità che la Fed sta aggiungendo - senza precedenti - potrebbe essere un anno davvero positivo."



Scorri indietro
  • Rendimento Fondi
  • Riuscireinborsa.it
  • Lombardreport.com
Scorri avanti
Top