Articoli

La Borsa è una variabile indipendente ... e altri pensieri sulle elezioni

La Borsa è una variabile indipendente ... e altri pensieri sulle elezioni

Pubblicato Lun 27 Gennaio 2020 - 09:21 da Emilio Tomasini Tag: Borsa

La Borsa è una variabile indipendente.

 

La politica c'entra poco ed è davvero difficile capire e prevedere quale è l'impatto della politica sulla Borsa.

 

Quando ero a Montpellier ho seguito un corso di geografia tenuto dal Prof Rouverain il quale citava un non so quale economista / filosofo il quale sosteneva che la storia si dipana in fasi successive dominate alterantivamente da 3 forte: l'ordine guerriero, l'ordine mercante, l'ordine politico / religioso.

 

Oggi quello che guida il mondo non è sicuramente l'ordine politico / religioso o quello guerriero ma l'ordine mercante.

 

Nessuno si è posto una domanda fatale: l'Emilia Romagna è una regione bene amministrata con una sanità che francamente è di gran lunga superiore a quella di altre regioni per merito degli emiliano romagnoli o di questo o di quel politico ?

 

In altri termini in Emilia Romagna qualsiasi imbecille di qualsiasi partito a capo della Regione farebbe lo stesso danno che in Calabria ?

 

Risposta corretta: meno danno.

 

Quindi che sia Pinco o che sia Pallo ad amministrare l'Emilia Romagna comunque vada noi emiliano romagnoli ce la passeremo meglio che gli abitanti di altre regioni.

 

E il merito è nostro, non di questo o di quel partito.

 

L'ordine politico religioso conta davvero poco oggi ...

 

Sta di fatto che l'apertura di oggi di pancia al ribasso era una iper-reazione e di fatto non cambia nulla. Il nostro cuneo rialzista rimane intatto e non sarà oggi il giorno del gran ribasso o del gran rialzo.



Scorri indietro
  • Rendimento Fondi
  • Riuscireinborsa.it
  • Lombardreport.com
Scorri avanti
Top