Articoli

Lo zio onorevole

Lo zio onorevole

Pubblicato Lun 29 Ottobre 2018 - 23:40 da Emilio Tomasini Tag: Borsa

Per quasi 50 anni dopo la seconda guerra mondiale per fare trading dovevi avere almeno un zio onorevole. La politica sovrastava ogni altro aspetto aziendale e macroeconomico. I governi cadevano e andavano al potere in una girandola senza sosta e sapere come buttava la politica fiscale prima degli altri o le nazionalizzazioni o le privatizzazioni delle nazionalizzazioni era un fattore di forza.

 

Ora siamo tornati a quei tempi: mai come ora sapere in anticipo cosa frulli in testa a Di Maio è un fattore speculativo.

 

Per questo la volata della Borsa Italiana di oggi non conta molto nel panorama di qui alla fine dell’anno tanto più che il Nasdaq e gli indici USA hanno preso delle legnate proprio questa sera e quindi ci aspettiamo domani la prosecuzione del movimento lateral ribassista.

 

Il mercato aveva già anticipato ogni notizia relativa a S&P e il vero dilemma fino a quando durerà questo esecutivo.

 

Per il momento attendiamo con l’arma al piede anche se stranamente Contro Trend ha piazzato un buy su Mutui On Line … e come dargli torto ?



Top