Articoli

NEL TRITACARNE DELLA CONGESTIONE

NEL TRITACARNE DELLA CONGESTIONE

Pubblicato Ven 05 Ottobre 2012 - 12:24 da La redazione Tag: Borsa

 

Purtroppo non c’è molto da dire. Sono stato in silenzio due settimane un po’ perché vittima di un otite che mi ha reso completamente sordo (con relativa diagnosi sbagliata, pronto soccorso, esame audiometrico etc. etc.) un po’ perché non c’è niente da dire. I mercati hanno digerito l’operazione di salvezza messa in pista da Draghi e hanno recuperato terreno ma poi si sono spenti come un fuoco che non ha legna da divorare. Mancano i driver dei movimenti dei prezzi e non saranno certamente i 5.000 occupati in più o in meno del dato di oggi pomeriggio a cambiare le carte in tavola. Benvenuti nell’era della stagnazione che in termini tecnici si traduce nell’era della congestione. Sono pochi i titoli che nel nostro listino stanno mostrando i muscoli e se si vuole comprare qualcosa di serio occorre prendere il passaporto.

Il nostro indice Ftse Mib è sempre in congestione e non ci sono novità di rilievo. Il Dow Jones 600 è posizionato a livello di analisi ciclica in maniera più favorevole con un Sequential giornaliero che non è riuscito a far scendere il mercato (grafico 1) e con un Sequential sul settimanale che è in corso e siamo alla terza barra (ce ne sono altre 10 almeno di rialzo). E’ evidente che la positività dell’Europa finirà per favore anche il nostro mercato.

Gli USA sono sempre posizionati al rialzo e questo spiega il fatto che il nostro portafoglio sia imbottito di titoli USA tra cui alcune chicche come ebay e google.

Sul mercato italiano continua la saga di Camfin ma io ne sto volentieri fuori per un quadro di tipo societario in cui può succedere di tutto anche se sembra scontato l’allungo. BB Biotech sempre su, bel breakout sotto i massimi di Brunello Cucinelli, Lottomatica sale lentamente, Diasorin nostra amata sempre su. Ma onestamente solo se me lo consiglia il dottore io comprerei qualcosa in Italia: solo al superamento di 24.000 del Ftse All Share siamo in una situazione che può essere favorevole. 

 

 



Top