Articoli

PIU’ TEMPO SIGNIFICA PIU’ RISCHIO E QUINDI PIU’ RENDIMENTO ... UN BUY

PIU’ TEMPO SIGNIFICA PIU’ RISCHIO E QUINDI PIU’ RENDIMENTO ... UN BUY

Pubblicato Mer 05 Febbraio 2020 - 22:33 da Emilio Tomasini Tag: Borsa

Quando si muovono i titolini tutti i lettori ci fanno sempre la stessa domanda: guarda che bel titolino che sta facendo +50% lo compriamo ?

 

Guarda che bel triangolo sul fondo della discesa di questo titolino, ne compriamo una camionata ?

 

E via andare.

 

E’ vero che i lettori hanno da un lato ragione perché se prendi il minimo (e di questi tempi non è difficile indovinare un minimo) poi il tuo ego vola alto insieme al tuo portafoglio.

 

Ma il tempo necessario per realizzare tutto questo potrebbe dilatarsi a diversi anni.

 

Ci sono lettori che rimangono dentro per anni in situazioni come questa e il capitale non gira cioè rimane investito per niente.

 

Il titolino infatti dopo il bottom up continua ad accumulare per anni andando cinicamente in laterale.

 

Quello che voglio dire è che è meglio comprare STM che sta volando all’interno di un trend consolidato: si guadagna molto meno perché non è il minimo ma il capitale circola circola circola …

 

Difficile fare la lista titoli oggi perché dovremmo comprare l’intero mercato, anzi debbo sottolineare che il pattern più diffuso è quello dell’accumulazione orizzontale.

 

E se il mercato accumula ora significa che sta puntando al nord, fino a dove non sappiamo ma con la storia delle elezioni presidenziali subodoriamo che punti a nord almeno fino al prossimo novembre 2020.

 

Vediamo di dare le chicche:

 

A2A: bella bellissima …

 

ACEA: pronta a ripartire …

 

BANCO DESIO E BRIANZA: se non avesse scambiato 60.000 euro di controvalore oggi sarebbe da comprare e quindi la lasciamo ai lettori. E’ sicuramente una azione che gode di 3 grandissime sventure: la prima è che è un bancario, la seconda è che è illiquida, la terza è che il suo bilancio non è un granché ed infatti un noto sito americano di valutazione di aziende classifica il suo net margin % come inferiore al’84% delle 1472 banche monitorate. Ma ha un grandissimo pregio: un pattern di analisi tecnica di quelli da far resuscitare un morto. Praticamente sul mensile ha infranto il massimo pluriannuale precedente ed ora sta congestionando sul daily in maniera laterale con amore. Penso che bella come questa azione ci possa essere solo Ferrovie Nord Milano.

 

 

ELICA: possiamo tornare il grafico parla da solo ... ripiazziamo il buy a 3.71 stop

 

 

EMAK: un lettore ci chiede di Emak. Dunque emak non è brillante a livello fondamentale, la prima cosa che io guardo è  il ROIC (return on invested capital) che è pari a 4.81% mentre il WACC ovvero il costo del capitale aziendale è del 4.07 ovvero se io investo a 4.81 e mi finanzio a 4.07 di ciccia ne rimane poca. Tecnicamente siamo ancora al ribasso, forse su un bottom, ma nessuna prova di rialzo. Da evitare.

 

 

ENAV: sui massimi, due anni fa mi chiedevo polemicamente che mestiere facesse ed invece, se io avessi comprato i massimi senza farmi troppe domande avrei fatto bingo.

 

FERROVIE NORD MILANO: la migliore congestione su un titolo sottile in circolazione in Italia dopo Banco Desio e Brianza.

 

FINE FOODS PHARMA: bellissimo

 

INTRED: triangolo gustoso

 

PHARMANUTRA: bellissimo

 

TECNOGYM: sui massimi storici

 

ZIGNAGO VETRO: bella tecnicamente e fondamentalmente. La segnaliamo intinterrottamente dal 2013. Oggi sta disegnando un portentoso movimento laterale di accumulazione che se rotto la porterà molto più in alto.



Scorri indietro
  • Rendimento Fondi
  • Riuscireinborsa.it
  • Lombardreport.com
Scorri avanti
Top