Articoli

Sale ancora ? Oggio giornata smorta ma entro fine settimana ne vediamo delle belle

Sale ancora ? Oggio giornata smorta ma entro fine settimana ne vediamo delle belle

Pubblicato Lun 29 Gennaio 2024 - 16:47 da La redazione Tag: Borsa

Oggi è stata una giornata tutto sommato smorta ma un fine di settimana con il botto: è denso infatti il  programma che attende gli investitori durante la settimana, con le trimestrali dei Sette Magnifici del Nasdaq e la decisione di politica monetaria della Federal Reserve americana.

 

La Banca centrale europea (BCE) non ha sorpreso i mercati la scorsa settimana, optando per un mantenimento dei tassi e rimanendo vaga sul momento della prossima flessione, affermando una banalità più banale che ci possa essere ovvero che "la politica monetaria rimarrà dipendente dai dati statistici" dei prossimi mesi. Sta di fatto che l’economia europea è già in recessione come aggregato sia per quanto riguarda la manifattura che i servizi e il grafico che segue lo dimostra apertamente avendo entrami gli indici PMI sotto lo spartiacque del 50%:

 

 

Ora è il turno della Federal Reserve di "testare" i mercati.

 

È probabile che la Fed decida di mantenere i tassi ai livelli attuali alla fine della riunione del 30 e 31 gennaio, ma gli operatori saranno alla ricerca di indicazioni sulla data in cui la banca centrale inizierà ad allentare davvero la sua politica monetaria. L'ultima riunione della Fed ha scatenato un rally sia sulle azioni che sui titoli, con gli investitori che si preparano ormai a una prima diminuzione dei tassi a marzo.

 

La Fed renderà la sua decisione nota mercoledì alle 20:00, seguita da un discorso del suo presidente Jerome Powell mezz'ora dopo. Tra gli altri eventi macroeconomici importanti della settimana, venerdì ci sarà rapporto mensile sull'occupazione negli Stati Uniti.  I Sette Magnifici del Nasdaq saranno proprio loro a monopolizzare l'attenzione degli investitori questa settimana. Tesla ha già pubblicato (e deluso) i suoi risultati la scorsa settimana, mentre il "re dei semiconduttori" Nvidia aspetterà il 21 febbraio. Per quanto riguarda gli altri giganti tecnologici, Microsoft e Alphabet presenteranno i loro dati per gli ultimi tre mesi del 2023 questo martedì dopo la chiusura di Wall Street, mentre Apple, Amazon e Meta faranno lo stesso giovedì.

 

Vediamo cosa passa il convento in Italia:

 

BANCA POPOLARE SONDRIO: sempre più su nel cielo dipinto di blu.

 

BREMBO: ottimi volumi, se prosegue di questo passo è da comprare. Ieri ed oggi è stata veramente ben comprata.

 

DE’ LONGHI: se scende sul fondo della congestione c’è da pensarci

 

FERRARI: sembra allontanarsi dal supportone

 

ENERGY: gatta ci cova, aspettatevi il botto con rottura del triangolo al rialzo

 

MARR: la monitoriamo da sempre, bilancio non brillante come al solito ma forte accumulazione. Stiamo pronti.

 

 

BANCA DESIO BRIANZA: vicino ai massimi storici, se continua così è da prendere

 

LEONARDO: triangolo di congestione e di continuazione. Qui è come se ci chiamasse.

 

 

VALSOIA: ottima per i fondamentali ma soprattutto è punita eccessivamente dal mercato che se ne sta rendendo conto. Pattern di accumulo in corso. Da comprare non appena ce ne dà l’occasione.

 

 



Segnalazioni per trader esperti

Azioni esplosive di oggi

Ogni giorno entro le ore 19.30 il ranking dell'Independent Tren Index (ITI) scova le migliori azioni di Borsa Italiana per stabilità di tendenza.

 

* Free *
Clicca qui >>

Segnalazioni per trader esperti

Tutte le azioni di Borsa Italiana vicine ai massimi storici

Classifica della distanza percentuale dal massimo storico.

A pagamento Clicca qui >>
Top