Segnali di trading: Contro-Trend ovvero segnali di trading mean reverting

Segnali di trading ? Cosa sono ?

 

Il trading system è una regola operativa che fornisce segnali di trading dopo essere stata programmata in un codice e quindi testata nel passato per verificare se produce dei profitti. Spesso nell'industria finanziaria vengono proposte delle tecniche di investimento che sono magari sensate dal di fuori ma che quando vengono realmente applicate producono perdite e non utili. Ad esempio compra una azione quando i volumi sono il triplo del giorno prima e la chiusura è superiore alla media mobile a 20 giorni potrebbe essere l'entrata di un trading system. Ovviamente questa regola magari sembra sensata, in realtà andandola a testare si potrebbero ottenere risultati scadenti. Per approfondire lo studio dei trading systems rimando al mio libro in inglese TRADING SYSTEMS pubblicato presso Harriman Londra e disponibile su Amazon (clicca qui >>).

 

I segnali di trading possono essere di due tipi: mean reverting, ovvero compro una azione mentre scende sperando che si riprenda, oppure trend following, ovvero compro una azione dopo che ha fatto +5% e si è portata sopra i massimi relativi perché mi aspetto che continui a salire. Sulle due metodologie trovate molto materiale in rete e sul nostro canale Youtube consiglio questo video clicca qui >>.

 

Tra i segnali di trading mean reverting si distinguono quelli che semplicemente giocano i rimbalzoni, ovvero se perde il 10% io compro perché mi aspetto che risalga, e quelli che invece comprano durante le oscillazioni ribassiste di un trend che rimane però nel medio periodo rialzista. Più rischiosi (e più redditizi) i primi segnali di trading (ma roba da professionisti che annusano il book), meno rischiosi (e meno redditizi) i secondi.

 

Contro-Trend è un sistema di mean reverting molto robusto (quindi molto semplice) che compra una azione quando mostra segnali di cedimento all'interno di un trend rialzista (quindi del secondo tipo). I segnali di cedimento sono dovuti a diverse ragioni: liquidazioni di posizioni di istituzionali per aggiustamenti di portafoglio, liquidazione di pacchetti di azioni da parte dei soci, etc.

 

Quali le regole per i segnali di trading ? Molto semplici:

 

DENOMINAZIONE SISTEMA: esistono due tipi di segnali di trading sul sito, uno è denominato chiaramente Contro-Trend e l'altro è denominato Breakout. Queste istruzioni si riferiscono a Contro-Trend.

 

ENTRATA: si compra al di sotto del minimo del giorno prima di una azione piazzando un ordine limite (cosa sono i segnali di trading con ordini limite ? Clicca qui >> per un file di spiegazione) che se non eseguito dopo la chiusura deve essere cancellato perché gli ordini di acquisto sono validi un giorno.

 

USCITA: Esistono 3 segnali di trading per le uscite: 1) uno stop loss CATASTROFICO al 12% appena eseguiti 2) una uscita mercato il giorno dopo se il trend al rialzo dà segni di cedimento 3) uno target con ordine limite che viene pubblicato solo quando scattano determinate condizioni e che comunque anche questo è valido di giorno in giorno (ricordatevi di cancellarlo)

 

I rendimenti sul portafoglio del sito sono indicati in valore assoluto relativamente ad un controvalore investito di 10.000 euro ma si consiglia di investire, almeno inizialmente, molto molto meno per verificare se il sistema è adatto al proprio profilo / rischio rendimento. E in ogni caso è bene seguire per alcune settimane il sistema in paper trading senza farsi prendere da facili entusiasmi.

 

Prudenza, prudenza, prudenza.

 

A differenza del sistema breakout questo non è un sistema che tutti i lettori si possono permettere di seguire.

 

Dal momento della attivazione del Contro - Trend il 2 febbraio 2017 al 21 agosto 2017 i risultati sono i seguenti (si tratta di un run up ovvero di una situazione particolarmente favorevole e al di fuori della media grazie all'allungo del mercato):

 

 

 

Risultati storici da inizio 2007 ad inizio 2017, 5 euro di commissioni round turn, 100.000 euro di capitale iniziale:

 

 

 

 

 

 

Il sistema se testato da inizio 2007 ad inizio 2017 con un capitale di 10.000 euro su ogni titolo e commissioni 5 euro round turn ha una performance del + 51,10 % su 10 anni dove il rendimento viene calcolato come net profit di 82.000 euro su un capitale massimo necessario per tradare il sistema di 160.000 euro. Molti lettori osserveranno che non ha senso tarare il sistema sul capitale massimo necessario perché se una volta soltanto in 10 anni ho usato 160.000 euro per tradare il sistema (16 posizioni aperte contemporaneamente da 10.000 euro ciascuna) non è appropriato utilizzare questo dato di escursione massima bensì sarebbe opportuno un valore medio della esposizione del capitale.

 

Siccome siamo nel settore dove molti pensano che esista il campo degli zecchini d'oro benché il rapporto tra profitto e rischio sia quasi 10 ci saranno alcuni che si chiederanno se valga la pena penare per così  poco. A questi signori ricordo che il campo degli zecchini d'oro non esiste e che qui in questo test non c'è nessuna leva e che è la leva in Borsa che sposta le montagne. Quindi con la leva di 10 il rendimento diventa del 510,10% all'anno. Come fare la leva ? Beh questo non è il nostro mestiere ma quello del vostro broker e soprattutto consigliamo di NON usare la leva perché la leva crea i ricchi ma produce anche i morti al camposanto, questo deve essere chiaro.

 

Un modo più sano per elevare i rendimenti è utilizzare un rigoroso money management come noi consigliamo nei nostri corsi e su questo sito ovvero tradare una percentuale del capitale complessivo nel bene e nel male e non un valore costante. Se io ad esempio ho a disposizione per l'investimento rischioso un capitale di 10.000 euro (valore volutamente senza senso, se avete 10.000 euro non comprate questo report e soprattutto non fate trading) allora non opero con un valore assoluto fisso ad operazione (ad esempio 1/16 di 10.000 euro ovvero 625 euro) ma con il 10% del capitale e quindi siccome il capitale varia al variare delle operzioni positive o negative allora se guadagno aumento il capitale per operazione se perdo mi proteggo riducendolo automaticamente.

 

Da test effettuati con un money management come questo il rendimento su 10 anni più che raddoppia mantenendo quasi costante il rischio.

 

Fino a qui quello che TEORICAMENTE sarebbe necessario fare. Ma manca un dato per prendere la decisione finale ovvero il dato della distribuzione del numero delle operazioni contemporanee.

 

E relativamente al periodo del test di cui sopra 2007-2017 il dato è il seguente: il massimo numero di operazioni insieme è 16, ma per la maggior parte dei casi il numero medio di azioni in portafoglio è < 5, solo in 9 casi > 5 e < 10, solo in 4 casi > 10 e <=16.

 

Siccome il sistema gioca il rimbalzone durante uno sciacquone dei prezzi possiamo arrivare alla conclusione che drawdown e picco della equity line si verificano quasi sempre quando TUTTI i titoli sono investiti. 

 

Quale la conclusione per il lettore ? Che è possibile tradare il sistema anche senza necessariamente disporre di 160.000 euro di capitale come indicato nell'esempio di cui sopra perché basta tradare un numero sufficientemente ampio di titoli ovvero ricompreso da 1 e 10 per raccogliere la maggior parte del profitto e lasciando fuori il drawdown storico indicato ma anche tutti i picchi di profitti indicati. 

 

Conclusione: il timing di un sistema per quanto buono non è la chiave per avere un pasto gratis in borsa, ma ripetendo quel famoso trader quantitativo "è sempre meglio guadagnare poco con un trading systems che perdere molto in maniera discrezionale".

 

La decisione finale spetta al lettore, noi possiamo solo metterlo nelle condizioni di decidere consapevolmente.

 

 

VUOI SEGUIRE IN TEMPO REALE SULLA TUA EMAIL I SEGNALI INTRADAY SUL FTSE MIB? LASCIACI LA TUA EMAIL

 Accetto di ricevere la newsletter e di leggere le notizie free

 Accetto di ricevere comunicazioni commerciali da INDEPENDENT MEDIA SRL e di aziende terze

Ho letto l'informativa sulla privacy e accetto clicca qui >>

Top