Articoli

Se vi sentite dei matti a comprare siete sulla lunghezza d'onda giusta ...

Se vi sentite dei matti a comprare siete sulla lunghezza d'onda giusta ...

Pubblicato Lun 01 Marzo 2021 - 19:55 da Eleonora Alboresi Tag: Borsa

Se tutto doveva crollare tra venerdì e lunedì mattina siamo arrivati alle solite: non appena il mercato scende qualcuno si butta famelico sui titoli del Nasdaq e fa schizzare di nuovo al rialzo.

 

Questo è il mercato dei matti e se non sei matto non guadagni.

 

Chi prova a shortare il mercato si massacra.

 

Vince chi compra BOVINAMENTE e lo metto semplicemente in maiuscolo perché questa è la sensazione.

 

Il caso emblematico è quello di Sciuker Frames: se pensavate che fosse finita ora vi ritrovate a comprare dopo un botto al rialzo che fa paura.

 

Vi sentite matti ?

 

Se vi sentite matti allora siete sulla lunghzza d'onda giusta ... Ma andiamo a fare l'analisi dei migliori titoli secondo ITI: 

 

AZIONI SCIUKER FRAMES (isin IT0005340051): L’analisi di oggi delle azioni selezionate dall'ITI (https://www.emiliotomasini.it/indicatore-iti/inizia con azioni Sciuker Frames, titolo che a fine 2020 ha iniziato una scalata che lo ha portato a rompere, a metà febbraio, il massimo storico. Dal grafico vediamo come la corsa sia stata sorprendentemente pulita e senza quel rumore tanto odiato da tutti i trader. Dopo la rottura dei massimi il titolo è chiaramente sceso, ma vediamo che ora è tornato ad essere al rialzo con i prezzi che sfiorano i 7,40 euro. Per capire l’entità del rialzo considerate che prima dello sprint di fine ottobre i prezzi si aggiravano intorno a 1,05 euro. A fine 2020 la società aveva comunicato di attendersi, per l’esercizio, ricavi superiori ai 18 milioni di euro, in crescita del 50% rispetto al 2019. Se non conosciamo ancora l’andamento ufficiale dell’anno, sappiamo che la società solo da inizio 2021 ha già siglato 16 contratti d’appalto arrivando così a 35 contratti in totale. Gli ultimi otto, dal valore complessivo di oltre 25 milioni di euro, sono stati annunciati proprio oggi. 

 

 

AZIONI DIGITAL360 (isin IT0005254252): Dopo azioni Sciuker Frames passiamo ad azioni Digital360. Dopo un crollo registrato a marzo a causa dell’emergenza sanitaria il titolo ha goduto di una spinta al rialzo impressionante. Anche in questo caso la rottura del massimo storico si posiziona a metà febbraio. Dal grafico possiamo vedere volumi generosi in netto aumento rispetto alla prima parte del 2020 e un trend che forma la curva a 45 gradi che stavamo cercando. La società, attiva nel settore della consulenza informatica, ha chiuso il 2020 con ricavi in crescita di circa il 5%. Il margine operativo lordo ha superato i i 5 milioni, raddoppiando i numeri del 2019.  

 

 

AZIONI SOL SPA (isin IT0001206769): Azioni Sol Spa ci danno invece il benvenuto con un trend più sporco e rumoroso ma ugualmente in salita. Di nuovo la rottura del massimo storico è recente e i volumi, che hanno iniziato a crescere a inizio 2020, sono ancora presenti e interessanti. Qualche scossone e apparente incertezza c’è stata, ma la spinta al rialzo non è mai stata intaccata da fine marzo a oggi. Sol, attivo nella produzione di gas tecnici, puri e medicinali e nell’assistenza respiratoria domiciliare, a fine febbraio ha comunicato di avere aumentato la propria partecipazione nella società indiana SICGILSOL, portandola dal 50 all’80%. La società ha cambiato il proprio nome in Sol India Private Limited e detiene un fatturato di circa 8 milioni di euro. 

 

 

AZIONI CNH INDUSTRIAL (isin NL0010545661): Rottura dei massimi fresca confermata anche per azioni CNH Industrial. Il titolo a causa della pandemia è crollato a picco, ma si è poi rialzato già a partire da maggio 2020 e arrivando, la scorsa settimana, a rompere un massimo intoccato da febbraio 2018. Anche i volumi restano alti. La società, che opera nel campo dei capital goods, proprio oggi ha annunciato l’estensione della linea di credito revolving committed fino al 2026 per 3,9 miliardi di euro. Per il 2021 CNH Industrial ha comunicato la sua intenzione di distribuire un dividendo di 0,11 euro. La società ha chiuso il 2020 con ricavi per 26,03 miliardi di dollari (-7% rispetto al 2019) a causa degli effetti negativi della pandemia sui mercati. Non a caso, se consideriamo solo il quarto trimestre i ricavi sono cresciuti del 10% a causa di maggiori volumi e migliori prezzi. In forte flessione anche il reddito operativo adjusted (-60%), sceso a 552 milioni di dollari. 

 

 

AZIONI FARMAE (isin IT0005378333): Come vediamo dall’immagine, per azioni Farmae la storia è diversa rispetto ai titoli menzionati in precedenza. La società, attiva nell’e-retailing di prodotti per la salute e per il benessere, ha in effetti beneficiato in qualche modo dell’emergenza sanitaria e di un periodo in cui Borsa e Salute andavano più che a braccetto. Il titolo ha rotto il massimo storico nella prima metà di febbraio per poi scendere e, di nuovo, assestarsi. Al momento sembra essere ripartito un trend al rialzo che potrebbe dimostrarsi molto interessante. Oscillanti, invece, i volumi, che in questi giorni potrebbero emozionarci di più. Farmae ha recentemente comunicato gli ottimi risultati ottenuti nel 2020, con i ricavi che hanno raggiunto i 65,4 milioni di euro segnando un +75% rispetto all’esercizio precedente. 

 

 

AZIONI STELLANTIS (isin NL00150001Q9): Chiudiamo questo articolo con azioni Stellantis, la nuova arrivata nel mondo del trading dopo la fusione di Fiat Chrysler Automobiles e Peogeot. Ovviamente è ancora troppo presto per parlare di passato e futuro: la nuova stella è entrata nei gironi del trading a metà gennaio e sarebbe sbagliato bruciare le tappe. Quello che è importante, tuttavia, è osservare il titolo e le sue evoluzioni ricordandoci che Stellantis oggi si presenti tra i colossi del settore dell’automotive. Occhi aperti soprattutto il 3 marzo, quando il gruppo comunicherà i risultati dell’esercizio 2020 di Fiat Chrysler e di Peugeot. 

 

 


Scorri indietro
  • Rendimento Fondi
  • Riuscireinborsa.it
  • Lombardreport.com
Scorri avanti
Top