Articoli

Azioni TXT E-Solutions, (quasi) tutto nel posto giusto

Azioni TXT E-Solutions, (quasi) tutto nel posto giusto

Pubblicato Lun 08 Agosto 2022 - 09:35 da Emilio Tomasini Tag: Borsa

Altro giro altro regalo sulla ruota delle 10 azioni italiane da tenere sotto controllo. Il panorama oggi è dal punto più alto: l’incredibile scalata di azioni TXT E-solutions e la rottura dei massimi.

 

È ormai qualche settimana che peschiamo da questo cilindro… Per chi volesse tornare indietro e fare un breve excursus ecco qui i riferimenti:

 

10 AZIONI ITALIANE DA TENERE SOTTO OSSERVAZIONE: >>>

AZIONI DIGITAL BROS: L’ANALISI DI UN SUCCESSO: >>>

AZIONI DIGITAL360, SULLA BILANCIA CRESCITA E ASSENZA DEI VOLUMI: COSA PESA DI PIU’?: >>>

AZIONI ESAUTOMOTION: UN PICCOLO GRANDE TESORO: >>>

 

Nel famoso articolo in cui consigliavamo le azioni italiane più comprabili una volta raggiunto il momento giusto era presente anche azioni TXT E-solutions e in quell’occasione vi avevamo detto di attendere l’avvicinamento alla rottura dei massimi pluriennali. Del titolo abbiamo poi parlato anche nell'articolo che potete leggere QUI >>>

 

Presto detto, vediamo adesso qual è la situazione.

 

 

 

Man mano il momento “x” è sempre più vicino e bisogna stare pronti per non perdere il treno. Se il titolo rompe i massimi storici si compra e il presente, considerando il salto che ha fatto negli ultimi due giorni, è già propizio, con le giornate che continuano a chiudersi sopra un massimo precedente. Meglio di così si muore. Purtroppo comprare sui massimi ci si espone al ritracciamento e per questo abbiamo piazzato un ordine di acquisto limite.

In termini di fair price notiamo una leggera sopravvalutazione (attualmente quota a 12,66 euro ed è valutato sui 13/14), ma nulla che ci spaventi troppo…Siamo quasi in pari. Tolto questo microscopico difetto, con il contorno ci facciamo un pranzo nuziale: i volumi sono stellari, il bilancio e la redditività non ne parliamo. A fare bene (anzi benissimo a giudicare dalla rampa verticale degli ultimi due giorni) sono state le comunicazioni dei risultati del primo semestre dell’anno in corso.

La società, attiva nella consulenza e servizi a supporto della trasformazione digitale di prodotti e processi, ha chiuso il periodo in esame con ricavi per 62,54 milioni di euro, +43,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Aumento a doppia cifra anche per l’Ebitda, passato da 5,66 a 9,19 milioni di euro (+62,3%!). Il semestre si è chiuso con un utile netto di 3,52 milioni e un indebitamento finanziario netto in calo (da 6,4 milioni a 2,29). Risultati incredibili che secondo i vertici dell’azienda proseguiranno anche nella seconda parte dell’anno.

Ma del resto un cavallo buono il più delle volte si vede dalle gare che ha corso in precedenza, non dal singolo risultato.

La fotografia che ci mostrano le ultime annualità non è da meno.

Intanto, l’indebitamento è pressocché inesistente e negli ultimi cinque anni l’aumento ha riguardato quasi tutti i campi, partendo dal fatturato, passando per l’EPS e arrivando all’Ebitda.

 

 

 

 

 

 

 

CONCLUSIONE: Il quadro ci piace, non possiamo aspettare tanto o perderemo il treno. Abbiamo un ordine di acquistso limite ma se non viene preso entreremo alla baionetta.



Top