Articoli

Azioni Brunello Cucinelli, la perfezione tecnica e fondamentale

Azioni Brunello Cucinelli, la perfezione tecnica e fondamentale

Pubblicato Mer 10 Agosto 2022 - 09:30 da Emilio Tomasini Tag: Borsa

Lunga vita alle azioni italiane. Ci sono investitori che non le prendono neanche in considerazione, altri che notano il loro valore.

Qui all’Indipendente di Borsa, ovviamente, apparteniamo alla seconda categoria.

Che voi ci leggiate da sotto l’ombrellone, da casa o dal lavoro, quindi, preparatevi ad un’altra analisi di un campione di Borsa made in Italy: azioni Brunello Cucinelli.

 

Volete tornare indietro e riguardare gli altri? Ecco a voi i riferimenti!

 

10 AZIONI ITALIANE DA TENERE SOTTO OSSERVAZIONE: >>>

AZIONI DIGITAL BROS: L’ANALISI DI UN SUCCESSO: >>>

AZIONI DIGITAL360, SULLA BILANCIO CRESCITA E ASSENZA DEI VOLUMI: COSA PESA DI PIU’?: >>>

AZIONI ESAUTOMOTION: UN PICCOLO GRANDE TESORO: >>>

AZIONI TXT E-SOLUTIONS, (QUASI) TUTTO NEL POSTO GIUSTO: >>>

SEGNALAZIONI E BUY SUL MERCATO AZIONARIO ITALIANO: >>>

 

Nonostante pessime aspettative iniziali, considerando pandemia, guerre, inflazione alle stelle e chi più ne ha più ne metta, dobbiamo dire che per diverse azioni questo 2022 non sta andando affatto male. Una di queste è la già anticipata azioni Brunello Cucinelli.

 

 

Come spesso accade, anche per azioni Brunello Cucinelli osservando il grafico da vicino rimaniamo un attimo spiazzati. Certo qualcosa di buono c’è, a cominciare da un rialzo di oltre il 40% nel giro di due mesi che ha portato il titolo a tornare ai livelli di inizio anno fino ad arrivare a volumi pressocché staticamente medio-alti che ci indicano un forte interesse da parte degli investitori istituzionali e non solo; ma il grafico complessivo rischia di apparire troppo rumoroso per i palati di quegli investitori che tendono a voler stare un po’ più tranquilli. Facendo il nostro solito passo indietro, però, qualcuno potrebbe cambiare idea.

 

 

Intanto, azioni Brunelli Cucinelli hanno iniziato a fare sul serio non più di due anni fa dopo una congestione che sembrava infinita: improvvisamente, da novembre 2020 a inizio 2022 la crescita è stata costante e ha toccato la tripla cifra abbondante: +171,5%.

Rimanendo in tema buone notizie, in termini di fair price segnaliamo una leggerissima sopravvalutazione che ci piazza nella norma e tassi di crescita da manuale.

 

 

 

 

Sia fatturato che Ebitda, come vediamo qui sopra, sono stati messi alla prova dalla pandemia ma non hanno mollato e, a fronte di un calo nel 2020, nel 2021 sono tornati su superando i livelli del 2019. 

 

Continuamo infine a sorridere con i risultati della prima metà dell’anno in corso, con ricavi per oltre 415 milioni di euro (+32,3%). I vertici della società, anche grazie all’aumento di vendite in America, prevedono, per l’intero esercizio, una crescita del fatturato nell’ordine del 15%. Nel 2024, inoltre, Cucinelli prevede di raggiungere il miliardo di euro di ricavi.

Progetti seri e sogni grandi…staremo a vedere.

 

CONCLUSIONE: Di certo non è la prima scelta tra i nostri futuri acquisti, ma vale la pena tenere sott’occhio un titolo perfetto tecnicamente e fondamentalmente. Quello che è mancato finora è un punto di entrata che minimizzi il rischio.



Top